Le Pale di San Martino

Fin dal secolo scorso la loro austera bellezza incuriosì viaggiatori ed alpinisti stranieri. I loro diari descrivono le nostre montagne “…così terrificanti che sembra debbano spalancarsi da un momento all’altro e far precipitare l’intera massa delle rocce. …Credo di poter dubitare che perfino nelle Ande sia raro trovarsi di fronte ad una scena così straordinaria e primordiale” (Amelia Edwards, 1872).
Ma ciò che affascina tutti – dai viaggiatori ottocenteschi allo scrittore Dino Buzzati fino ai turisti di oggi – è soprattutto l’Altipiano delle Pale di San Martino: quel luogo lunare, misterioso tavolato di pietra sospeso ad oltre 2000 metri d’altezza che d’inverno si tinge di bianco, 50 kmq di nuda roccia tormentati come l’oceano in tempesta, feriti da profondi crepacci di cui non si vede la fine…

La Catena del Lagorai

La catena del Lagorai descrive un arco della lunghezza di circa 50 Km completamente in  territorio trentino, delineata a nord dalla val di Fiemme,  a ovest dalla val di Cembra,  a sud dalla Valsugana e ad est dalla val Cismon. La catena del Lagorai e il massiccio di Cima Bocche sono le ultime propaggini di una grande distesa di montagne scolpite nel banco di vulcaniti della “Piattaforma porfirica atesina”.
Si tratta di un ambiente a tratti ancora selvaggio ed incontaminato, che in inverno si trasforma in un vero e proprio paradiso per lo Scialpinismo ed il Freeride: le cime più vicine a San Martino sono la Cavallazza, il Colbricon e la Forcella ceremana, vera e propria porta di accesso a tutta la catena…

S. Martino di Castrozza

Sulla parte orientale del Trentino a sud delle Dolomiti, San Martino di Castrozza è una storica e rinomata località turistica, famosa già nell’800 tra i pionieri dell’alpinismo moderno, frequentata da nobili e da artisti che qui trovarono ispirazione.
San Martino di Castrozza conserva ancora oggi il suo fascino ed il suo brio, rimanendo una meta turistica nota e molto amata per l’impareggiabile bellezza dell’ambiente e per l’offerta di un servizio tra i più completi. Ai piedi delle Pale di San Martino e all’interno del parco naturale Paneveggio – Pale di San Martino, il paese è adagiato su una soleggiata conca verde ad una quota di 1.450 m, circondata da un paesaggio mozzafiato che la rende unica in tutte le Dolomiti.

La Valle di Primiero

La Valle di Primiero è una piccola valle del Trentino orientale che comprende il territorio di sei comuni: Fiera di Primiero, Imèr, Mezzano, Siròr, Tonadico e Transacqua, a cui sono accorpati amministrativamente i vicini comuni di Canal San Bovo (Vanoi) e Sagon Mis. Primiero si trova nelle Dolomiti orientali meridionali, al confine tra Trentino e la Provincia di Belluno (Veneto). La valle è circondata da tre gruppi montuosi: ad ovest il Lagorai, a sud le Vette Feltrine, e a nord le Pale di San Martino.